Via di casa

“L’Italia è piena di giovani perbene, che rischiano e che vogliono la libertà. La colpa, se hanno la libertà tarpata, è nostra, dei loro genitori”. Il ministro Brunetta propone di aiutare i giovani ad uscire di casa con un contributo di 500 euro al mese. Risorse che si troverebbero intaccando quelle destinate alle pensioni di anzianità.

Annunci

3 Responses to “Via di casa”

  1. cara maria caterina,
    ho assistito ad un’intervista televisiva al ministro e quello che trovo più desolante è che sembra l’ennesimo spot pubblicitario.
    Non si è detto infatti: chi come perchè quanto quando
    e sopratutto dove si trovano i soldi….come per i buoni vacanze….

  2. siamo in un paese spot..cosa ci si può aspettare se non interviste inutili?tutti rimbambiti davanti al televisore a pensare a quanto è bravo il signor brunetta che aiuta il bamboccione di turno a pagare la spesa del mese..il bamboccione di turno certo sarà felice di avere questa entrata extra mensile e non si preoccuperà di certo quando a sua nonna o a suo nonno decurteranno la pensione!

  3. ottima scelta di immagine per la rappresentazione del bamboccione.brava maria caterina!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: